home
INTERVENTI BOSCHIVI
La nostra esperienza e le nostre competenze nell'ambito della gestione forestale, ci permettono di effettuare varie tipologie di interventi colturali, mirati al miglioramento dell’ambiente e alla cura del bosco.
 
Siamo dotati di macchine forestali compatte particolarmente adatte ad operare nei diradamenti, e modelli pesanti per il taglio di piante vecchie e voluminose.
I tagli di manutenzione della rete idrica sono interventi molto importanti, che hanno lo scopo di ripulire gli alvei dei corsi d’acqua e rinnovare la vegetazione riparia presente sulle sponde. In questo modo è possibile assicurare l’ombreggiamento del corso d’acqua (indispensabile per la fauna ittica), ed allo stesso mantenere una vegetazione giovane e flessibile, che permetta il libero scorrimento delle acque in caso di piena.
La meccanizzazione consente di ridurre il costo dell’intervento così da renderlo economicamente attuabile. Ciò permette di rimediare all’abbandono dei tagli di manutenzione, avvenuto in passato per motivi economici e pagato poi dalla cittadinanza attraverso le ricorrenti esondazioni.
L’uso delle abbattitrici permette di operare un diradamento selettivo sulla componente arborea, salvaguardando la quasi totalità della porzione arbustiva. In questo modo viene rispettato il particolare habitat ripariale, che nel giro di qualche anno viene a ricostituirsi completamente.
I diradamenti sono interventi volti a ridurre la densità di un soprassuolo, per favorire lo sviluppo di alcuni individui selezionati, o per guidare l’evoluzione del popolamento in qualche altra formazione forestale (rinaturalizzazione).
Tipico è il caso della pineta di pino domestico di origine artificiale, che deve essere diradata periodicamente per dare buone produzioni. Lo stesso vale per la pineta di pino marittimo, che nasce pura e si evolve in più valido bosco misto attraverso successivi interventi di diradamento.
Questi interventi richiedono una grande perizia poiché hanno lo scopo di selezionare le piante di migliore conformazione, che costituiranno il popolamento maturo. Si tratta pertanto di intervenire in modo puntuale, preciso, avendo cura di non danneggiare le piante residue, che costituiscono il patrimonio da valorizzare.
Le abbattitrici sono in grado di realizzare questo tipo di intervento in totale sicurezza, sia per l’operatore, che per il soprassuolo residuo.
 
Gli interventi fitosanitari sono rappresentati da tutte quelle operazioni volte a gestire e recuperare soprassuoli colpiti da avversità biotiche ed abiotiche, quali parassiti, trombe d’aria e incendi.
In tutti questi casi le piante sono pericolanti o accavallate, e costituiscono un grave pericolo per gli operatori addetti al taglio.
La disponibilità di macchine moderne permette di eseguire questi interventi in assoluta sicurezza, sia per gli operatori che per il soprassuolo stesso. L’uso delle abbattitrici permette infatti di eliminare in modo puntuale le piante secche o malate salvaguardando il resto del soprassuolo ancora sano.
La velocità di azione permette di bonificare ampie superfici in tempi ridotti, in modo da limitare l’espansione delle fitopatie.
A seguito di un incendio il bosco resta coperto di piante morte e secche che intralciano la ricrescita naturale e costituiscono una pericolosissima esca per l’attacco di insetti o il ritorno del fuoco nelle estati successive. Per questo motivo, è indispensabile bonificare rapidamente i soprassuoli lasciando così campo libero alla rinnovazione naturale. Si tratta di interventi alquanto delicati, poiché le piante secche si presentano molto instabili  e possono spezzarsi inaspettatamente durante  l’abbattimento. Inoltre il lavoro è reso più difficile dalla polveri e dalla cenere che ricopre ogni cosa.
Con l’uso di abbattitrici il taglio della vegetazione morta in piedi può essere fatto tempestivamente, potendo operare su vaste superfici in tempi ridotti  ed in totale sicurezza, poiché l’operatore gestisce al meglio la caduta della pianta, rimanendo al chiuso del mezzo, protetto dalle polveri e dalla caduta di rami o piante.
L’arboricoltura da legno prevede la piantagione di specie di pregio per la produzione di legname da opera o per prodotti derivati. Gli impianti da arboricoltura da legno coprono vaste superfici in tutta Italia e rappresentano una fonte importantissima di materia prima.
La possibilità di meccanizzare la raccolta consente di abbattere i costi dell’operazione, aumentando la redditività dell’impianto per il proprietario.
La nostra azienda è specializzata nell’utilizzazione meccanizzata di questo tipo di soprassuoli. Essa possiede capacità tecniche e tecnologie avanzate per lavorare in sicurezza, velocità, economia, salvaguardando al contempo la qualità del prodotto.




Massoni P.E.M. S.r.l.
Via di Sottomonte, 160
55060 Guamo Lucca

P. iva 00410040463


Tagmap - Note Legali - Privacy - Cookie Policy



Azienda certificata
Iso 9001 n° cert.IT245520
Iso14001 n° cert.IT245033/UK

+39 0583/94453
+39 0583/947726
info@massonipem.it